sonia gastaldi
Io lo so che è risorto.
Lo incontro tutti i giorni nel sorriso e nelle lacrime della vita,
nella gioia e nel dolore, nella compassione,
nella misericordia che ricevo dal fratello e dalla sorella di cammino che incontro
e mi aprono alla dimensione del miracolo dell’amore che tutto sana e salva.
Tutto si compie nel venerdì santo,
la morte non vince mai e Lui me lo ricorda in ogni respiro,
in ogni battito del cuore, in ogni millesimale istante di vita.
Mi fermo e ascolto il rumore sordo della morte
che pianta i chiodi con la rabbia, la paura,
il non fidarsi di Dio,
il non ricordare il suo volto luminoso.
Mi inchino e penso alla Madre,
al suo silenzio disarmante,
e cerco la sua tenerezza.
Quella croce mi ricorda che sono viva
e posso scegliere tra l’amore e l’indifferenza,
tra il perdono e la vendetta,
tra la gioia e la tristezza,
tra l’essere e l’apparire,
tra l’essere di Dio e l’essere dell’uomo.
Il legno, mistero dell’amore, oggi mi dice ‘ama’.
Buona Risurrezione del cuore.
Con affetto
Sonia

Print Friendly, PDF & Email