Le idee nascono dai sogni, i sogni dal mantenere un cuore di bambino, il mantenere un cuore di bambino dal saper alzare le braccia al Cielo, il saper alzare le braccia al cielo dalla consapevolezza che non siamo soli e il mistero della vita ci avvolge. Così da un sogno, nasce il desiderio di condividere umilmente un po’ di conoscenza per diventare un tutt’uno con l’universo che ci circonda. Il nome del sito nasce dall’unione di due parole molto forti, parole che nascono dall’Africa, luogo dove la vita è essenziale e riavvicina l’uomo a se stesso e a Dio. Ubuntu deriva da un antico vocabolo zulu (letteralmente: umanità) diffuso in varie parti dell’Africa meridionale. Il termine viene utilizzato nel detto zulu «umuntu ngumuntu ngabantu», traducibile con “io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti” … io ho aggiunto l’iniziale h di un’altra parola africana Hekima che sta per sapienza. Ecco il sogno di questo sito è “io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti” e possiamo arrivarci con sapienza, possiamo arrivarci assieme, tutti, dobbiamo desiderarlo e crederci! Il vero segreto della sapienza, non è conoscere tante cose, ma saper connetterle tra di loro. Così nella vita potremo avere energia, speranza e pace, ritrovandoci prima di tutto con noi stessi e poi con gli altri. Tutto quello che sta accadendo non è un caso, l’indifferenza, la paura e la confusione sono frutto di un progetto di separazione che i latini chiamavano “dìvide et ìmpera” e non è una semplice strategia politica, ma una vera e propria manovra sociale che porta povertà, disgregazione, malattia e zero speranza. Un sito non cambierà la società, sarà una piccola goccia nel mare, ma sarà comunque una piccola goccia preziosa. Con umiltà e grande gratitudine per tutto quello che ho ricevuto e ricevo ogni giorno, metto a disposizione il poco che so e spero di poter essere anello di congiunzione con persone più autorevoli e sagge di me; se verrà accolto il mio invito cercherò di riunire in qs spazi nuovi occhi che scrivono e raccontano di un mondo in cui non tutto è perduto se crediamo che il sole sorgerà anche domani, con forza e coraggio, nonostante tutto. Forse è proprio l’universo che mi manda questo sogno, a volte bisogna farsi piccoli piccoli per accogliere l’immagine di un mondo nuovo e visionario in cui ESISTEREMO per tutto quello che siamo tutti. A voi e a me buon cammino e grazie per l’aiuto che potrete/vorrete donarmi. Buon Tutto e a presto!

Sonia

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento